Consigli e istruzioni per ridurre dimensioni foto

Consigli e istruzioni per ridurre dimensioni foto

Se avete un blog o vi piace smanettare sul web, prima o poi sarete incappati in questa problematica: come fare per ridurre le dimensioni di una foto? La domanda sembra banale e lo è, soprattutto se sei un professionista di Photoshop o un appassionato di grafica ed editing foto. Ma per tutti gli altri ci siamo noi: nelle prossime righe andremo ad illustrare i diversi metodi per ridimensionare una foto, su Mac, Windows e sulle diverse possibilità che ci offre il fantastico mondo di Internet.

FILEminimizer Pictures (Windows)

Se si utilizza Windows e si cerca una soluzione legata ad un software una possibilità molto valida è quella offerta da Fileminimizer Pictures, programma gratuito che consente la riduzione delle immagini in diversi formati senza perdere eccessivamente in termini di qualità della foto. Si tratta di un programma molto intuitivo: una volta terminato il processo di installazione, si potrà lanciare il software, caricare l’immagine sulla quale si sta lavorando e attivare le impostazioni di compressione, che può avvenire in modalità standard o, per i più esperti, in modalità personalizzata. Si potrà poi cliccare sul tasto Ottimizza File per ultimare concludere l’operazione: a quel punto si potrà ritrovare la foto nello stesso percorso in cui era presente la foto originale, stavolta con misure ridotte come richiesto.

ImageOptim

Un’altra soluzione più che valida stavolta per utenti Apple è rappresentata da ImageOptim, software dedicato ai soli appassionati dei prodotti della Mela. I file supportati sono quelli più comuni (JPG, PNG, GIF) e l’utilizzo è molto intuitivo come fatto cenno per il corrispondente programma Windows. Effettuato il download e terminata la procedura di installazione, si potrà lanciare l’applicazione: Sarà possibile poi effettuare il caricamento dell’immagine desiderata e, per i più pigri, è disponibile anche la comoda opzione Drag and Drop, che dà la possibilità di trascinare i file all’interno del programma. Automaticamente il sistema riconoscerà l’immagine e restituirà la versione ridotta della stessa. Attraverso il pulsante di salvataggio si potrà immagazzinare la foto all’interno del Mac per l’utilizzo che ne vorrete fare.

Optimizilla

Per chi ha invece poca dimestichezza con i programmi e per chi ha necessità di farne un utilizzo solo sporadico, la soluzione migliore consiste nell’usare le diverse opzioni offerte dal web. Su Internet sono infatti presenti molto alternative per la riduzione delle immagini, tutte in grado di assolvere il compito in maniere molto efficiente: una di quelle che ci sentiamo di consigliare è Optimizilla. Anche qui, per farne uso e raggiungere il vostro obiettivo, i passaggi sono molto pochi e molto semplici: puntando la barra degli indirizzi su Optimizzilla.com, si aprirà una schermata molto user friendly: caricando l’immagine nel sistema, si avrà automaticamente la conversione nella rispettiva immagine ottimizzata, con la relativa percentuale di riduzione ottenuta. Comodissima la possibilità di inserire più immagini contemporaneamente e, contestualmente, avere un’immediata riduzione del peso e delle dimensioni di tutte le foto. Cliccando sul pulsante Scarica tutto, partirà il download in formato Zip di una cartella, al cui interno saranno presenti tutte le immagini desiderate.

Web Resizer

Altra opzione molto in uso, è quelle di Web Resizer: altro tool online gratuito che vi farà innamorare per la semplicità di utilizzo e la velocità con cui vi aiuterà a risolvere il vostro problema relativo a come ridurre le dimensioni di una foto. Interessante in questo caso è l’opportunità di intervenire attraverso delle voci personalizzabili il livello di compressione che si vuole mettere in atto, tramite le voci di width, height e qualità dell’immagine.

BeFunky

Un vero must per gli smanettoni del Web, BeFunky dà una miriade di possibilità di intervento sulle foto e tra queste c’è la possibilità di modifica delle dimensioni, l’aggiunta di testi, cornici e temi colorati. Proprio nel momento in cui avete ultimato il lavoro e volete effettuare il salvataggio, è possibile scegliere la qualità della foto, vedendo in tempo reale l’impatto che un abbassamento del peso dell’immagine comporta in termini di qualità.